Vai al contenuto


Foto

Per Gli Appassionati Di Storia


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 286 risposte

#61 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 08:34

Griffith... Rob... e Spidey non fate morire questo topic... Ho di recente rispolverato le mie conoscenze riguardo i grandi Imperi e il primo fu quello di Accad con capitale Uruk in Mesopotamia (anche se Egitto e Cina non è che siano da meno...anzi di preciso pare non si possa sapere)...

e poi dovevamo parlare di Atlantide ricordate... fra un pò ritorno a 360 gradi...



Stavolta mi straquoto... :arrampic: :viola: :clap4: :clap4: ho rilanciato questo bellissimo topic di Papà Rob... e se n'è accorto anche lo zio Erik e Peppe... :haha: :haha: :haha: :haha:

P.S: (quando tempo fa dissi Ur...come prima città e non Uruk mi confondevo perchè sono simili di nome e molto vicine...catal Huyk e Gerico sono più che altro dei villaggi anche se ora che ho letto un pò di più concordo con quanto hai precedentemente scritto) Sì Griffith Uruk è precedente all'impero di Accad ma da quel che ho letto di recente l'impero di Sargon fu la prima società della storia umana ad organizzarsi come tale... ma le date che ho... parlano solo del 2600/2500 a. C. tempo in cui la civiltà Egizia mi risulta essere già comparsa sul globo... :omg:

Modificata da Bazooka, 28 apr 2006 - 11:57.


#62 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 12:00

Allora ragazzi la città o "villaggio" più antico del mondo ... dovrebbe essere Catal Huyuk... nel sud dell'Anatolia che risale al 6250 a. C. ovvero a 8256 anni fa...
La città ospitava ben 5000 abitanti...
Le case, disposte su un pendio per una superficie di circa 15 ettari ovvero 150 mila metri quadrati... ( numeri che fanno girare la testa :arrampic: meglio dire circa 15 campi da calcio).. le case come dicevo erano costruite con mattoni di argilla disseccata al sole e risultano addossate l'una con l'altra, con l'intervallo di alcuni cortili.

Nel villaggio si circolava passando di tetto in tetto e dal tetto si accedeva alle singole abitazioni, che avevano dimensioni molto simili fra loro... di circa 20/30 mq di superficie e d erano costituite da un ambiente principale con un focolare centrale e un forno e vari banconi addossati alle pareti.

Le case erano strutturalmente tenute su da una trabeazione lignea... e i tetti erano rigorosamente piani e calpestabili!!! Al contrario di quanto pensano alcuni critici di Architettura... il primo tetto era piano e non a falde... non sono stati i maestri dei nostri tempi come Gropius quindi a lanciare la moda del tetto "piano"!!!

Alcuni edifici, delle stesse abitazioni, erano decorati con vivaci affreschi, statue di divinità e teste di toro stilizzate, espressione di una vivace attenzione al culto di numerose...divinità.

Modificata da Bazooka, 28 apr 2006 - 12:28.


#63 robert

robert

    .: mod :.

  • robert
  • 18796 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 12:20

Molto interessante Bazooka..si vede che studi architettura.... :arrampic:

Al più presto interverrò con qualche domanduccia.. :viola:
Immagine inviata Immagine inviata
"È la ripetizione delle affermazioni che ti porta a crederci. E quella credenza si trasforma poi in una convinzione profonda, e le cose cominciano ad accadere"
(Muhammad Ali)

"Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto "in trasferta".
(Indro Montanelli)

« Quei due piuttosto che averli alle spalle è meglio averli di fronte, in posizione orizzontale... possibilmente freddi. »
("El Indio" a "Groggy", rivolto ai due cacciatori di taglie)
Gian Maria Volontè!

#64 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 12:26

Molto interessante Bazooka..si vede che studi architettura.... :clap4:

Al più presto interverrò con qualche domanduccia.. :clap4:



grazie Rob cerco di rendermi utile ora che ci sono di nuovo...e ovviamente tendo a finire per parlare di costruzioni... è qualcosa di istintivo ormai...
Poi a dire il vero resto sorpreso della vostra competenza storica... di erik... di Spidey che è anche appassionato d'arte (ho letto i suoi post qua e là...) e di te Rob che ne sai una più del :arrampic: !!! :viola:

#65 robert

robert

    .: mod :.

  • robert
  • 18796 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 12:33

Si potrebbe anche discutere sulle grandi opere architettoniche..ad esempio la grande Muraglia Cinese che supera i 6000 km con più di 40.000 tra fortezze e torri di guardia..opera incredibile..dicono che la si scorge addirittura dallo spazio...che ne pensi di questa immensa opera ?

Qui c'è un link dove descrive più precisamente la Grande Muraglia:

http://www.chinasia....glia-cinese.htm
Immagine inviata Immagine inviata
"È la ripetizione delle affermazioni che ti porta a crederci. E quella credenza si trasforma poi in una convinzione profonda, e le cose cominciano ad accadere"
(Muhammad Ali)

"Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto "in trasferta".
(Indro Montanelli)

« Quei due piuttosto che averli alle spalle è meglio averli di fronte, in posizione orizzontale... possibilmente freddi. »
("El Indio" a "Groggy", rivolto ai due cacciatori di taglie)
Gian Maria Volontè!

#66 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 13:50

Si si dice ... ed è vero che dai satelliti sia visibile sia la muraglia cinese... che il canale di Suez (smentisco in parte ciò ce dice il tuo link a piè di pagina)... cosiccome il Gran Canyon ma quello non è artefizio umano!!!

però era stata pensata come barriera antiinvasioni e in realtà si rivelò una specie di linea maginot... ma si vede dallo spazio non tanto per la larghezza che a seconda dei punti non è grnachè ma tanto per la sua enorme distensione in lunghezza come rob ha giustamente sottolineato...

Grande idea con la muraglia cinese possiamo aggiungere la storia del suo immenso impero :arrampic:

Modificata da Bazooka, 28 apr 2006 - 13:55.


#67 robert

robert

    .: mod :.

  • robert
  • 18796 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 14:27

Beccatevi questo link sulla Cina..ci sono anche delle bandiere storiche interessanti.. :arrampic:

http://www.rbvex.it/asiapag/cina.html
Immagine inviata Immagine inviata
"È la ripetizione delle affermazioni che ti porta a crederci. E quella credenza si trasforma poi in una convinzione profonda, e le cose cominciano ad accadere"
(Muhammad Ali)

"Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto "in trasferta".
(Indro Montanelli)

« Quei due piuttosto che averli alle spalle è meglio averli di fronte, in posizione orizzontale... possibilmente freddi. »
("El Indio" a "Groggy", rivolto ai due cacciatori di taglie)
Gian Maria Volontè!

#68 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 15:13

grande rob vado matto per le ricostruzioni storiche... del tipo che bandiera c'era nel 1900 in Cina? :viola:

Citazione dal link

Insegne di vario tipo sventolavano sulle giunche della potente flotta cinese. Questo fino al 1500, quando d’improvviso l’impero abbandonò le sue fiorenti rotte commerciali, distrusse le proprie navi e si chiuse in un inspiegabile isolamento.

di questo non ne sarei sicuro.... :arrampic:




Modificata da Bazooka, 28 apr 2006 - 15:18.


#69 spidey2000

spidey2000

    cuboide :.

  • spidey2000
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 11040 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 16:32

Altra costruzione monumentale e di importanza rilevante: La Torre di Babele...

#70 Erik

Erik

    .: mod :.

  • Erik
  • 8036 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 20:14

Per secoli si è creduto che la vicenda della Torre non fosse altro che una storia per dimostrare l’arroganza degli uomini, un esempio da non seguire, fino a quando Koldeway nel 1899, iniziò gli scavi nella zona del Kasr. La torre di Babele quindi, non era altro che lo ziggurat di Babilonia. Secondo la Bibbia, Babilonia fu fondata da un certo Nimrod. Dopo poco tempo, egli divenne arrogante e si mise ad adorare idoli di legno e di pietra, e si convinse di sfidare per vendicare i suoi avi uccisi dal diluvio. Decise che avrebbe costruito una torre altissima, che sarebbe stata usata dal suo esercito per combattere contro Dio. Sul lato orientale e sul lato occidentale della torre, c’erano sette scale che agevolavano il lavoro. Prima ancora che la torre fosse finita, Nimrod ordinò al suo esercito di scagliare delle frecce contro il cielo. Dio allora disse ai settanta angeli: "Scendiamo tra loro e confondiamo il loro linguaggio, in modo che invece di una sola lingua ne parlino settanta". Fatto ciò, gli operai smisero di capirsi e la costruzione della torre rallentò fino a fermarsi ed in seguito venne distrutta da un terremoto e da un incendio. Le stirpi degli uomini che avevano partecipato alla costruzione della torre vennero disperse sulla Terra.
Alcuni studiosi hanno contestato l’ipotesi che la città di Nimrod fosse Babilonia a causa del seguente errore linguistico: il termine babilonese ba-bili, significava “porta di Dio”, mentre il termine ebraico balal voleva dire confusione. Quando Koldewey scavò alla ricerca della torre, trovo solamente le sue fondamenta. Era possibile quindi che una volta crollata (come quella della Bibbia) fosse stata ricostruita, e questo è confermato anche da numerose iscrizioni. La torre si elevava in enormi gradini ed Erodoto ci dice che: “Nel centro del sacro edificio è costruita una torre massiccia, sopra questa torre ve ne è un’altra sovrapposta, e un’altra ancora sopra la seconda, e così fino a otto torri (gradini)”. Le terrazze a gradini erano ricoperte di piastrelle a colori brillanti ed ognuna di un colore diverso. Lo ziggurat era chiamato Etementaki, “la pietra angolare del cielo e della terra” e sorgeva all’interno di un recinto chiamato “Sachn”. I suoi lati erano orientati secondo i punti cardinali. Le fondamenta della costruzione erano larghe 90 m ed anche l’altezza era di 90 m. L’altezza dei piani era così ripartita: primo gradino 33 m, il secondo di 18, il quarto e il quinto di 6, e 15 m misurava il tempio di Marduk, la divinità protettrice di Babilonia. Tutte le città babilonesi avevano il proprio ziggurat, che ogni qual volta cadeva, veniva ricostruito. Lo ziggurat serviva a tutta la comunità che venerava il dio Marduk e sulla cima della torre di Babilonia, c’era infatti un tempio dedicato a Marduk, al cui interno non si trovavano né statue né ori ma solo un divano; questo edificio sacro era inaccessibile al popolo: c’era solamente una donna prescelta che notte dopo notte aspettava di soddisfare i piaceri del dio. Dopo la morte di Nebukadnezar, Ciro il persiano nel 539 a.C. si impadronì della città, ma per non distrusse né la torre, né gli altri edifici sacri. Dopo di lui, Serse non lasciò che macerie, le stesse che Koldewey e la sua squadra dovettero sgomberare per riportare alla luce l’antica città: E sembrano adatte le parole del profeta Geremia: "E ci abiteranno gli animali del deserto e i cani selvatici, e non sarà mai più abitata, e nessuno vi abiterà per tutti i tempi che verranno". Fu solo a partire dal 1938, con gli archeologi Wetzel e Weissbach, quando le tecniche di costruzione delle gallerie per le ferrovie sotterranee (le metropolitane) trovarono un utilizzo anche nell'archeologia, che fu possibile liberare il sito dalle montagne di macerie che lo opprimevano. Ma ancora oggi molte zone del tempio Esagila e della città stessa che ospitava Etemenanki rimangono ancora nell'oscurità.

A war can be lost, but with dignity and loyalty. The yield and the betray brand for centuries people in front of the world
November, 1942

 

In the darkest hour, when the demons come, call on me brother and we will fight them together

Omaha Beach


#71 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 20:19

Grande zio Erik :arrampic: :viola: :clap4: :clap4:

#72 Erik

Erik

    .: mod :.

  • Erik
  • 8036 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 20:22

Parlando di Babilonia...mi sovviene immediatamente HAMMURABI.....

questo è un interessante scritto.....che tra le righe sottintende che il famoso Codice di Hammurabi e le sue tavole...
..pensate ad alcune parti della Bibbia (se l'avete letta)....e provate a tirare qualche vostra personale conclusione....

Se vi capita di andare Parigi, il Louvre ospita la pietra con le leggi....


Hammurabi (XVIII secolo a.C.), re di Babilonia della prima dinastia. Regnò dal 1792 al 1750 ca. a.C. e, con le vittorie sugli amorrei e gli assiri, estese l'impero dal golfo Persico, attraverso la valle del Tigri e dell'Eufrate, sino alle coste del mar Mediterraneo. Fece di Babilonia la capitale del regno e, dopo aver consolidato le sue conquiste, si preoccupò di difendere le frontiere e di garantire la prosperità all'interno dell'impero. Abile amministratore e valoroso guerriero, Hammurabi è noto principalmente per il codice legislativo, conosciuto come Codice di Hammurabi, contenente disposizioni di diritto pubblico e privato, che regolavano la vita del regno babilonese. Il Codice è una raccolta di leggi risalenti al re di Babilonia Hammurabi. È il più antico codice di leggi conservatosi integralmente e la più lunga iscrizione babilonese che tratti di un unico argomento. Impresso su una stele di basalto risalente al 1780 a.C. circa e alta 225 cm, fu scoperto da un gruppo di archeologi francesi a Susa, in Iraq (l'antico regno dell'Elam), nel 1902.
Il codice, in 282 leggi, è redatto su 3600 colonne orizzontali in scrittura cuneiforme e 49 verticali e riporta molte attinenze con le Tavole della Legge che il Signore diede a Mosè sul monte Sinai, secondo la Bibbia.

Sarà un caso? Vediamo qui alcuni passi del codice di Hammurabi:

- Non commettere rapina.
- Non spostare una pietra confinaria.
- Non frodare.
- Non concupire.
- Non desiderare la roba d’altri.
- Non rapire.
- Non si faccia falsa testimonianza.
- Un uomo non deve avere rapporti sessuali ne’ con sua madre, ne’ con la sorella della madre, ne’ con un altro uomo, ne’ con la moglie di un altro uomo. Ne’ l’uomo ne’ la donna devono accoppiarsi con le bestie. Non si deve indulgere in comportamenti provocanti che possano condurre a un’unione proibita. Non sia castrato alcun maschio, ne’ uomo ne’ animale.
- Non si nutra il pensiero che esista altra divinità al di fuori del Signore. Non si intagli immagine alcuna. Non si facciano idoli per uso altrui. Non ci si inchini davanti a un idolo e non si facciano libagioni o sacrifici, né si bruci incenso davanti a un idolo. Non si facciano passare i figli attraverso il fuoco del culto del Moloch.
- Non profanare il nome di Dio (...)

A war can be lost, but with dignity and loyalty. The yield and the betray brand for centuries people in front of the world
November, 1942

 

In the darkest hour, when the demons come, call on me brother and we will fight them together

Omaha Beach


#73 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 20:27

tatlin inizio 1900 in russia... inizia l'epoca del costruttivismo movimento architettonico che basa le sue fondamenta sul mettere a nudo la struttura degli edifici... ma questa forma noi la conosciamo vero?

Immagine inviata

Modificata da Bazooka, 28 apr 2006 - 20:32.


#74 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 20:34

Rappresentazione della torre di babele

Immagine inviata

#75 griffith

griffith

    esperto :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStella
  • 1172 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 22:36

L'uomo di Babilonia, Hammurabi, ha dietro di se 40 re, come l'uomo di Assur, Samsi-Adad. Dopo avere unificato tutto il paese, con il volere di Enlil e di Marduk, ed avere sconfitto l'uomo di Assur. Hammurabi decise di riunificare i codici e le leggi.
Prese la pietra e la picca.
Prese il cuneo e la cera e scrisse la lwegge.
Prima di lui l'uomo di Umma aveva scritto le leggi. Ma Enlil ed Samas avevano portato gli uomini nel caos.
Hammurabi prese e scrisse e nell'intero paese fu la legge. Lugal-sagesi aveva scritto la legge ed Enlil il saggio l'aveva perduta. ora Enlil parlava con la lingua dell'uomo di Babilonia, Hammurabi il Grande.

1-. Qualora qualcuno accusi un altro, ponendo un bando su di lui, ma non possa provare l'accusa, allora quello che ha accusato sia messo a morte.
2. Qualora qualcuno abbia portato un'accusa contro un uomo, e l'accusato salti nel fiume, qualora egli affondi nel fiume l'accusatore prenda possesso della sua casa. Ma qualora il fiume provi che l'accusato non è colpevole, e qualora ne esca indenne, allora chi aveva portato l'accusa sia messo a morte, mentre chi era saltato nel fiume prenderà possesso della casa appartenuta all'accusatore.
3. Qualora qualcuno porti un'accusa di qualche crimine davanti agli anziani, e non provi ciò che ha denunciato, qualora si tratti di un crimine per cui è prevista la pena capitale, sia messo a morte...........................

Seguono 282 punti, puntualmente replicati nella pietra, in eterno. Il codice di Lugal-Sagesi, signore di Umma, re del paese di Sumer, sconfitto da Sar-Sarrukin, Sargon il grande, imperatore di Accad, re delle 4 parti del mondo, Sar-Kissati, re di Sumer e di Accad , signore immortale, aveva "solo 158 voci. E fu scritto 500 anni prima di Hammurabi.
Per Bazooka.
Entamena di Lagas, era re nel 3200 a.c, En-Mebaragesi di Kis nel 3400 a.c, nella cronologia media. Sumer 800 anni prima dell'unificazione del bassoo ed alto paese , da parte del Re-Scorpione, era guna civiltà importante, con città, en, lugal ed encsi.
Catal Huyuk è molto più antica. se guardi bene , l'avevo già citata riguardo alla città di Troia.
Chi abitava Catal non lo si conosce. Ciao.
sopravvivere e sopportare.
sembra facile.

#76 spidey2000

spidey2000

    cuboide :.

  • spidey2000
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 11040 Messaggi:

Inviato 28 apr 2006 - 22:54

Grandissimi ragazzi!!! :arrampic:

#77 robert

robert

    .: mod :.

  • robert
  • 18796 Messaggi:

Inviato 29 apr 2006 - 12:36

Veramente Bravi con la B maiuscola..non c'è nemmeno bisogno di sfogliare i libri di storia..... :arrampic:
Immagine inviata Immagine inviata
"È la ripetizione delle affermazioni che ti porta a crederci. E quella credenza si trasforma poi in una convinzione profonda, e le cose cominciano ad accadere"
(Muhammad Ali)

"Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto "in trasferta".
(Indro Montanelli)

« Quei due piuttosto che averli alle spalle è meglio averli di fronte, in posizione orizzontale... possibilmente freddi. »
("El Indio" a "Groggy", rivolto ai due cacciatori di taglie)
Gian Maria Volontè!

#78 spillo

spillo

    oracolo :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStella
  • 3211 Messaggi:

Inviato 29 apr 2006 - 16:25

:arrampic:
Ragazzi, ( TUTTI ) siete veramente grandi, passo più tempo a leggere voi , con le vostre splendide rievocazioni storiche , che a volte, mi dimentico che ad una certa ora, bisogna andare a dormire.
Dice bene BAZOOKA : NON FATE MORIRE QUESTO TOPIC.
Grazie.

#79 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 30 apr 2006 - 09:15

volevo chiudere il discorso città più antica del mondo...


In realtà è necessaria una distinzione fra città e villaggio... il villaggio è un luogo dove si abita in massa ma dove gli uomini procurano cibo e le donne si prendono cura dell'abitazione dove vecchi e bambini svolgono ruoli marginali e dove non esistono differenti classi sociali o diversi impieghi... tutti sono allo stesso livello impegnati al sostentamento della comunità....

mentre nelle città ci sono i servizi e le diverse tipologie di lavori... di impieghi... sacerdoti, scriba, guardie... contadini... e allevatori...

Quindi il villaggio più antico del mondo è Catal Huyuk...6250 a. C. e la città più antica del mondo è bensì Uruk 3500 a.C. in mesopotamia... quasi in contemporanea con Ur che risulta anche essere la città di Abramo...

Inoltre la città non è un'invenzione presa e copiata ma qualcosa che si verifica naturalmente nello sviluppo dell'uomo... poichè anche i messico secoli dopo senza la minima influenza mesopotamica... vennero ad essere delle vere e proprie città con la medesima organizzazione...

Modificata da Bazooka, 30 apr 2006 - 09:15.


#80 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 04 mag 2006 - 17:57

L'uomo di
Catal Huyuk è molto più antica. se guardi bene , l'avevo già citata riguardo alla città di Troia.
Chi abitava Catal non lo si conosce. Ciao.


Si Griffith io sono intervenuto per precisare le differenze fra Catal Huyuk e altri insediamenti infatti ne viene fuori una differenza sociale... tu sempre tra l'altro per primo hai nominato Gerico... che è villaggio contemporaneo... di Catal Huyuk... VII millennio avanti Cristo... solo che vi sono delle differenze secondo alcuni storici fondamentali tali da reputare Uruk la prima vera città... ( è per questo che ricordavo Ur e Uruk...perchè gli autori dei libri sui quali avevo studiato catalogavano Catal Huyuk come un villaggio e non gli davano la giusta importanza...) Insomma tu Griffith.. mi hai trovato una breccia nella mia preparazione :sick:

e io ho voluto vedere perchè sapevo diversamente... risultato tu hai ragione ma io non ne avevo colpa!!!


Posso solo aggiungere su chi abitava a Catal che erano adoratori del dio toro come di tante altre divinità... e i particolari costruttivi sui quali mi sono soffermato nei post precedenti...

#81 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 30 giu 2006 - 00:04

Ricontrollavo le cartine Goegrafiche dell'Impero Persiano Di Dario e poi quello che fu l'impero di Alessandro Magno...

Ma stranamente vedo che il regno persiano era anche più esteso... occhio e croce... aveva più territori in Africa... nessuno in grecia... ma qualcosa in più in Armenia e verso Il Caucaso... Insomma... Possibile che L'estensione dell'Impero di Alessandro non ricalcasse semplicemente quello Persiano?


Poi la domanda è Se Alessandro fosse vissuto più a lungo... Avrebbe conquistato Roma?...

#82 griffith

griffith

    esperto :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStella
  • 1172 Messaggi:

Inviato 30 giu 2006 - 09:11

Ricontrollavo le cartine Goegrafiche dell'Impero Persiano Di Dario e poi quello che fu l'impero di Alessandro Magno...

Ma stranamente vedo che il regno persiano era anche più esteso... occhio e croce... aveva più territori in Africa... nessuno in grecia... ma qualcosa in più in Armenia e verso Il Caucaso... Insomma... Possibile che L'estensione dell'Impero di Alessandro non ricalcasse semplicemente quello Persiano?
Poi la domanda è Se Alessandro fosse vissuto più a lungo... Avrebbe conquistato Roma?...

Non fidarti delle cartine, soprattutto in Africa. Il deserto rendeva nominali i confini. Riguardo invece l'armenia e l'Asia centrale, non devi scordare che dopo la sconfitta di Gaguamela, le regioni periferiche si fecero tutte indipendenti e l'opera di riconquista, piuttosto affrettata e sommaria.
Se Alessandro fosse vissuto di più? Chi lo sa. La vis propulsiva macedone era al limite. Gran parte delle truppe ormai era asiatica, Roma allora era una realtà trascurabile. Guardando ad occidente, senz'altro doveva prima guardare all'Africa Cartaginese, vero impero concorrente. I semibarbari italiani interessavano poco allora....
sopravvivere e sopportare.
sembra facile.

#83 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 30 giu 2006 - 14:21

Se Alessandro fosse vissuto di più? Chi lo sa. La vis propulsiva macedone era al limite. Gran parte delle truppe ormai era asiatica, Roma allora era una realtà trascurabile. Guardando ad occidente, senz'altro doveva prima guardare all'Africa Cartaginese, vero impero concorrente. I semibarbari italiani interessavano poco allora....



Già... non interessavano... ma Pare che Alessandro avesse in Mente di conquistare Cartagine e poi La Sicilia...quindi lui si sarebbe scontrato per forza di cose con I Romani... magari incontrandoli... quando ancora non erano in grado di fronteggiare la Cartagine ( che sicuramente Alessandro avrebbe sconfitto )...

Ho visto il Film Alexander che secondo me ricalca solo i vizi e le stranezze di Alessandro... Non lo fa comparire neanche quel Gran Generale che in realtà era...

Dimostra la vittoria di Guagamela come un mezzo insuccesso di un Ragazzo troppo frettoloso... In realtà i movimenti dei vari "corpi" dell'esercito e l'accerchiamento da parte dei fianchi e dellla cavalleria che inventò... furono cosa mai vista fino ad allora... e le battaglie che vinse per suo Padre Filippo le vinse da Grande Generale quale era...

Durante tutto il film viene da chiedersi possibile che un Pagliaccio simile avesse messo in ginocchio il mondo allora conosciuto? Non è che in questo film come in tanti altri vogliono ricalcare tratti "spesso trascurati" del personaggio... a tal punto da farci vedere solo quelli?

L'altra domanda che mi pongo è... Ma Eracle... o Ercole Ha conquistato tutto il mondo? In che tempo è vissuto?


Studio Troia ...VII dove si celebra Achille come il più forte guerriero di sempre... ma invece Eracle rase al suolo da solo Troia VI...

Leggo di Alessandro e scopro che ovunque lui fosse stato Eracle arrivò da solo e vinse... per non parlare delle Colonne d'Ercole...


Insomma Ma Ercole è mito e leggenda o è realmente esistito? era un acheo?... come ho letto da un romanzo di Gisbert Hasfs?

#84 Erik

Erik

    .: mod :.

  • Erik
  • 8036 Messaggi:

Inviato 08 lug 2006 - 09:53

Storicamente Alessandro Magno volse il suo sguardo ad oriente, però non tutti ricordano la "sua allenza" con il suo omonimo re dei molossi dell'Epiro che a livello temporale dello stesso periodo dello sbarco di Alessandro in Asia Minore, sbarcò in Italia.....
Alessandro dell'Epiro, oltre che essere cognato di Alessandro Magno era progenitore del famoso Pirro...aveva gli stessi sogni del Macedone..ma gli mancava la capacità strategica, non aveva la "punta e la falange macedone"...e i generali non erano all'altezza di quelli di Alessandro Magno....infatti in Italia trovò solo morte per lui e per il suo esercito...

Se Alessandro fosse vissuto di più? Chi lo sa. La vis propulsiva macedone era al limite. Gran parte delle truppe ormai era asiatica, Roma allora era una realtà trascurabile. Guardando ad occidente, senz'altro doveva prima guardare all'Africa Cartaginese, vero impero concorrente. I semibarbari italiani interessavano poco allora....

..sono perfettamente d'accordo con Griffith......

Riguardo alle capacità di comandante di Alessandro che il film sminuisce di molto...non saprei di certo conosceva l'arte di gestire le persone e nonostante venisse venerato come un semidio..aveva la capacità di ascoltare i grandi combattenti che lo accompagnarono fino all'ultimo.....
Antipatro, Clito Il Nero, Tolomeo, Perdicca, Seleuco e Leonnato....sono stati fondamentali per Alessandro...che però ne era la guida fondamentale..la prova è che dopo la morte di Alessandro tutti questi superuomini che hanno convissuto come fratelli nella vita e nella morte...hanno cominciato a combattersi fra di loro...


ot.
nel film Alexander....il generale della cavalleria pesante macedone, Clito il nero è l'ex campione britannico e del commonwealth dei medi jr. Gary Stretch !!!!
(uno degli idoli del sottoscritto)...gran persona tralaltro...!!!

A war can be lost, but with dignity and loyalty. The yield and the betray brand for centuries people in front of the world
November, 1942

 

In the darkest hour, when the demons come, call on me brother and we will fight them together

Omaha Beach


#85 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 09 lug 2006 - 02:29

Riguardo alle capacità di comandante di Alessandro che il film sminuisce di molto...non saprei di certo conosceva l'arte di gestire le persone e nonostante venisse venerato come un semidio..aveva la capacità di ascoltare i grandi combattenti che lo accompagnarono fino all'ultimo.....



ot.
nel film Alexander....il generale della cavalleria pesante macedone, Clito il nero è l'ex campione britannico e del commonwealth dei medi jr. Gary Stretch !!!!
(uno degli idoli del sottoscritto)...gran persona tralaltro...!!!




Ecco secondo il mio parere... "ora il film l'ho visto più volte"... si vuole troppo mettere l'accento sui "vizi" di Alessandro... e lo si presenta veramente come un effeminato "Incapace"...Perfino quando uccide Clito... nel film lo uccide quasi per un attacco di isterismo e pazzia... e piange come un neonato...

Nella realtà storica uccide il suo fedele generale... solo perchè brindò in onore di filippo II anteponendolo al Figlio... cosa che per un Alessandro "leggermente brillo" era meritevole di morte anche per uno come Clito che così bene lo aveva servito...


Poi come dicevo nei post precedenti cavoli... la battaglia di Guagamela viene presentata quasi come una sconfitta... ;) e messa a nudo l'incapacità di Alessandro di difendere le linee più arretrate dall'attaco nemico :devil:


Nel complesso è comunque un buon film... ma si lascia andare ad interpretazioni che a me stanno particolarmente antipatiche... e non danno a Cesare ciò che ancor prima fu di Alessandro!!! :mira:

#86 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 04 set 2006 - 12:54

Siamo fermi da troppo... non parliamo di storia da un bel pò... che ne dite... di riprendere...?



Da poco ho visto uno speciale su Discovery dove due storici si affrontavano... uno era convinto che Annibale fosse meglio di Alessandro e l'altro il contrario...



Hanno utilizzato Rome Total War per simulare le scene della battaglia... a alla fine ha vinto l'esercito cartaginese... voi che ne dite?...





tenete conto che Alessandro è morto nel mezzo della battaglia circondato... con la sua bella cavalleria... mentre i numidi... gli attaccavano i fianchi della fanteria... e persino gli Opliti soccombevano...

#87 Bazooka

Bazooka

    intoccabile :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 5188 Messaggi:

Inviato 08 giu 2007 - 20:29

Dopo il crollo dell'impero romano d'occidente... le popolazioni del barbaricum ovvero dei luoghi fuori dall'impero... invasero l'intera europa... essi cercarono di rispettare le leggi precedenti... e lo status precedente... misero in pratica un doppio diritto... e i popoli "invasori" erano comunque in numero inferiore a quello degli "occupati"... è il caso degli ostrogoti in Italia... mentre i vandali nel nordafrica tendevano a distruggere ogni forma di cultura precedente...

Allorchè nel VI° secolo d.C. un Imperatore dell'Impero di Bisanzio ovvero d'oriente decise di riunificare il vecchio Impero sotto la sua diretta influenza...

Ilmandato fu così prese e conseguito dal mitico generale Belisario che per conto di Giustiniano l'imperatore riuscì in brevissimo tempo a riconquistare il nord africa occupato dai Vandali... le cause della loro sconfitta sono di evidente disorganizzazione e mancata integrazione con i popoli precedenti... quindi le città si ribellarono facilmente e diedero subito man forte a Belisario...

il Generale Bizantino poi intraprese la campagna italiaca e riuscì, stavolta con molta più fatica , a riconquistare la penisola che fino ad allora era stata in mano agli Ostrogoti...

queste sono le linee generali di quella fase importante della storia ma sarebbe bello scendere un pò più nel dettaglio... prima di affrontare le motivazioni e le cause che non fecero concludere l'opera all'imperatore Giustiniano...


Aspetto il commento e le "aggiunte" di tutti gli appassionati del sito...

#88 robert

robert

    .: mod :.

  • robert
  • 18796 Messaggi:

Inviato 09 giu 2007 - 20:37

Ottimo rilancio Baz..si parla del grande generale Bizantino!.....Belisario (come hai ben citato) vinse i Vandali di Gelimero (l'usurpatore di Ilderico) per una disorganizzazione che si creò all'interno dello stesso esercito Vandalo....qualche anno addietro i Vandali erano ben guidati da un grande Re che fu Genserico...un uomo capace di trasporare il suo popolo nomade dalla Spagna all'odierna Tunisia occuopandone Cartagine.
Genserico avendo messo insieme una potente armata navale conquistò la Sicilia, la Sardegna, la Corsica e le isole Baleari. Nel 442 i Romani riconobbero a le nuove conquiste di Genserico e il regno Vandalo come paese indipendente dal dominio imperiale. In questo modo fu fatta la pace.
Io approfondire da questo punto in poi... :wheelchair:

P.S. Se dovesse intervenire anche il sommo Griffith è finita per tutti!!! :wheelchair:
Immagine inviata Immagine inviata
"È la ripetizione delle affermazioni che ti porta a crederci. E quella credenza si trasforma poi in una convinzione profonda, e le cose cominciano ad accadere"
(Muhammad Ali)

"Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto "in trasferta".
(Indro Montanelli)

« Quei due piuttosto che averli alle spalle è meglio averli di fronte, in posizione orizzontale... possibilmente freddi. »
("El Indio" a "Groggy", rivolto ai due cacciatori di taglie)
Gian Maria Volontè!

#89 robert

robert

    .: mod :.

  • robert
  • 18796 Messaggi:

Inviato 09 giu 2007 - 21:53

Mi sono accorto soltanto ora che un'approfondimento storico su Belisario c'è già a pag.2 ad opera di Griffith... :wheelchair:
Immagine inviata Immagine inviata
"È la ripetizione delle affermazioni che ti porta a crederci. E quella credenza si trasforma poi in una convinzione profonda, e le cose cominciano ad accadere"
(Muhammad Ali)

"Gli eroi sono sempre immortali agli occhi di chi in essi crede. E così i ragazzi crederanno che il Torino non è morto: è soltanto "in trasferta".
(Indro Montanelli)

« Quei due piuttosto che averli alle spalle è meglio averli di fronte, in posizione orizzontale... possibilmente freddi. »
("El Indio" a "Groggy", rivolto ai due cacciatori di taglie)
Gian Maria Volontè!

#90 Drago Mavericks

Drago Mavericks

    avanzato :.

  • Membri
  • StellaStella
  • 237 Messaggi:

Inviato 28 mar 2008 - 00:26

ritrovamento di un Vangelo Apocrifo (altra questione a me molto cara) che rivaluterebbe completamente la figura di Giuda...


Ciao raga.

Io sono appassionato di storia antica, ma solo in riferimento alla teologia biblica, all'esegesi, alla dogmatica, all'ecclesiologia, al greco antico e all'analisi scritturale (meglio se di matrice mariana).

La figura biblica di Giuda l'Iscariota (da non confondere assolutamente con quella del Taddeo) non si pone in discussione sotto un profilo dottrinale e vi spiego il motivo: il Nuovo Testamento rappresenta la "materializzazione profetica" dell'Antico Testamento.

Giuda tradì Cristo per un motivo molto semplice: così era stato scritto e profetizzato nell'Antico Testamento (tutto qui e nulla di più).

Eccovi alcuni esempi...

Il profeta Geremia disse: "E presero trenta denari d'argento, il prezzo del venduto, che i figli di Israele avevano mercanteggiato, e li diedero per il campo del vasaio, come mi aveva ordinato il Signore".

Questa è una profezia scritturale dell'Antico Testamento su quello che puntualmente fece l'Iscariota nel Nuovo Testamento (notate l'assonanza?).

Anche il libro dei Salmi profetizza: "La sua dimora diventi deserta, e nessuno vi abiti, il suo incarico lo prenda un altro".

Pure questa è un'altra profezia scritturale, poichè l'Iscariota acquistò un terreno che poi venne definito "campo di sangue".
Ovviamente, quel terreno, rimase arido e deserto (in un certo senso, fu maledetto).
Questo, infatti, è ciò che si arguisce leggendo il libro degli Atti.

Inoltre:

"Colui che mangia il mio pane,
ha levato contro di me il suo calcagno"
(Salmo 40, versetto 10).

Questa è la profezia biblica per eccellenza sul tradimento dell'Iscariota.

Da notare come nei Vangeli il Cristo demarchi in maniera continuativa le antiche scritture, attribuendo a testimonianza di ciò la seguente motivazione: "Affinchè si adempiano le scritture degli antichi profeti".

*****

Detto questo, ho letto da qualche parte che avete menzionato il concetto di "apocrifia".
Pure questo è un argomento parecchio tosto, ma che io riassumo con un'altra citazione biblica del Nuovo Testamento:

"Se una profezia è di matrice umana, verrà distrutta. Ma se essa viene da Dio, durerà in eterno" (At 5, 38 - 39).

Bene: i 4 vangeli canonici (Matteo, Marco, Luca e Giovanni) sono sempre esistiti.
Mentre dei vangeli apocrifi non v'è traccia.
Dunque la profezia si è avverata.

Spero di esservi stato utile.

Ciao raga... e Vamos con Dio (sempre)!!!




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi