Vai al contenuto


Foto

I Massimi Degli Anni 80


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 122 risposte

#1 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 14:12

Creo questa discussione per parlare della generazione di massimi degli anni 80, generazione piena di talenti non del tutto fioriti.

#2 tucboro

tucboro

    esperto :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStella
  • 1968 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 14:43

Io di solito di fronte a "talenti non fioriti" sono propenso a vedere, più spesso, granchi di chi ha fatto la previsioni più che effettive mancate "fioriture".

Però qui tutto sommato concordo, c'è stato qualche gran bel pugile che per un motivo o l'altro, non ha reso secondo le potenzialità intraviste.

Il mio pallino è Tucker, senza dubbio, ma ovviamente Douglas ha ballato una sola notte e, sia pure concedendo un Tyson ormai distratto, di sicuro è stato un gran bel ballo. Un altro lunatico senza dubbio Terrible Tim Witherspoon, mentre considero un errore di valutazione puro e semplice Biggs.

Tutto sommato, una generazione segnata, nella serenità di giudizio, dall'assoluta mancanza (di serenità di giudizio) applicata alla carriera giovanile di Tyson.



#3 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 14:47

I miei preferiti erano Whiterspoon e Tubbs. Purtroppo molti di loro,pur avendo un notevole talento,sono stati segnati dalla poca professionalità e dal vizio.

#4 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 17:21

Gli anni 80 per la categoria dei pesi massimi è stato un periodo molto sottostimato. La cosa è dipesa probabilmente dal fatto che escluso Tyson non hanno espresso delle vere e proprie stelle. Comunque ci sono stati in questo periodo molti ottimi pugili: Tate, Weaver, Dokes, Witherspoon, Thomas, Berbick, Tucker, Douglas, Page, Tubbs, Bruno, Williams, Damiani, Biggs, Smith, Snipes, Tillis, Cobb, Bey, Green, Frazier M., Ribalta ed altri. Non nomino Holmes e Coetzee perché erano prodotti della fine degli anni 70, o i fratelli Spinks. Leon stessa cosa di Holmes e Coetzee. Michael era un mediomassimo che solo in 5 occasioni ha combattuto tra i massimi.



#5 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 17:27

Secondo me, come qualità, non è stato un decennio inferiore ai 90.

#6 TheExecutioner

TheExecutioner

    avanzato :.

  • Membri
  • StellaStella
  • 279 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 17:40

È stato un decennio inferiore ai 90 secondo me, basti pensare che pugili come Tua e Ibeabuchi non hanno mai detenuto un titolo, e che le cosiddette "seconde linee" erano gente come McCall ,Mercer,Moorer, per non parlare dei big che sono stati Holyfield,Bowe,Lewis e in minor parte Tyson...Non ho menzionato i vari Foreman, Morrison, Mavrovic. Per me i 90 sono stati un decennio decisamente superiore in quanto a qualità nei massimi.

#7 hey Má

hey Má

    esperto :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStella
  • 1860 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 18:08

Per me gli ottanta non sono sottostimati, semmai sopravvalutati, soprattutto se confrontati ai 90 e (se c'è bisogno di dirlo) ai 70

Modificata da hey Má, 09 set 2018 - 18:09.


#8 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 18:36

Indubbiamente è stato un decennio inferiore al precedente e al successivo, ma io parlavo del talento dei pugili. I vari Whiterspoon,Tucker,Tubbs,Thomas non avevano nulla da invidiare a nessuno. Sono stati vittime, secondo me, di una cattiva gestione e di varie vicissitudini.

#9 magic man

magic man

    cuboide :.

  • magic
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 17136 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 18:39

A mio parere Tubbs e Thomas non possedevano chissà quale talento inespresso. Diverso il discorso per Tony Tucker, davvero sfortunato nelle varie vicissitudini che ne hanno minato la carriera.


"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare" (Martin Niemöller)


#10 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 18:50

Thomas come Tucker ha avuto problemi di droga. Nel biennio 84/85 era fortissimo e francamente penso che il talento non gli mancasse.

#11 magic man

magic man

    cuboide :.

  • magic
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 17136 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 19:01

Secondo me non era fortissimo nemmeno in quel periodo. Un buon pugile, ma nulla di trascendentale.


"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare" (Martin Niemöller)


#12 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 19:04

Per Magic:perché non fai una disamina sul sito dove scrivi su questi pugili dimenticati?

#13 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 19:09

Thomas è durato poco, problemi di testa (e di droga). Dopo le vittorie su Witherspoon e Weaver in America pensavano di aver trovato il dopo Holmes, che per gli americani non era certamente Spinks. Per loro rimaneva solamente il più forte mediomassimo in circolazione. Poi Thomas preparò malissimo il mondiale con Berbick che andò a perdere di strettissima misura anche se qualcuno disse che non aveva perso. Berbick non era un campione ma un pugile con una boxe personale che mise in difficoltà molti avversari. Angelo Dundee che ebbe sempre una grande stima del pugile Thomas, ma non dell'uomo Thomas, negli spogliatoi era imbestialito. 



#14 magic man

magic man

    cuboide :.

  • magic
  • StellaStellaStellaStellaStellaStellaStella
  • 17136 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 19:11

Per Magic:perché non fai una disamina sul sito dove scrivi su questi pugili dimenticati?

 

Eh, sono infiniti gli argomenti su cui mi piacerebbe scrivere, ma il mio è pur sempre un hobby, limitato dal tempo e dagli impegni. Ora sono principalmente focalizzato sulla rubrica Match of the week e sul presente, comunque in futuro chissà.


"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari, e fui contento, perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei, e stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, e io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare" (Martin Niemöller)


#15 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 19:18

Thomas aveva un jab fenomenale,quasi al livello di quello di Holmes. Non è facile rapportare i pugili di quella decade con altre perché hanno avuto un culmine breve, ma penso che il Whiterspoon che ha combattuto con Holmes potesse fronteggiare chiunque,così come ilTucker che perse con Tyson fosse sul medesimo livello dei vari Lewis,Holyfield e Bowe.

#16 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 09 set 2018 - 20:09

Sì Thomas aveva un jab equiparabile a quello di Holmes, ma poi per tante altre cose era inferiore. Uno dei problemi dei pugili degli anni 80 era che una decina di loro si equivalevano e quando si incontravano tra di loro prevaleva una volta uno, una volta un altro, un'altra volta un altro ancora, a seconda delle caratteristiche o dello stato di forma. Così nessuno riusciva ad emergere o a rimanere per più di tanto tempo ai vertici. In altri decenni c'erano più pugili di alto livello, 3, 4, 5, 6 ma poi le seconde file non valevano quelli di questi anni 80. E' qui il motivo per cui avevo detto in precedenza che globalmente il periodo è stato sottovalutato.



#17 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 12:38

 In altri decenni c'erano più pugili di alto livello, 3, 4, 5, 6 ma poi le seconde file non valevano quelli di questi anni 80. E' qui il motivo per cui avevo detto in precedenza che globalmente il periodo è stato sottovalutato.

Concordo, nei 70 c'erano Alì,Frazier,Foreman e Norton e tra le seconde file Shavers,Young,Lyle,Quarry (spero di non dimenticare qualcuno). I vari Thomas, Whiterspoon, Tubbs,Dokes, non penso che fossero secondi alle seconde file dei 70, alcuni, come Whiterspoon, se in giornata di grazia, se la poteva giocare anche con la prima fila.

Volendo fare la stessa analisi tra gli 80 e i 90 trovo più difficoltà, è un mio parere ma ritengo che alcuni "big" avrebbero avuto molte difficoltà ad incontrarli. Porto come esempio l'incontro tra Bowe e Tubbs del '91, lo stesso Bowe incontrò grandi difficoltà contro lo stile particolare di Tubbs e a detta di molti aveva perso (io avevo un pari). Penso che anche Lewis, avrebbe avuto molte difficoltà ad incontrare un pugile come Whiterspoon.



#18 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 13:37

Parlavamo di decenni generazionali. Ali, Frazier e Quarry erano pugili degli anni 60. Come Terrell, Bonavena, Ellis, Martin, Chuvalo ed altri. Foreman, Norton, Shavers, Young, Lyle erano pugili degli anni 70. Come Bugner, Wepner, Garcia, Bobick. Fondamentalmente degli anni 70 erano anche Holmes e Coetzee. Gregorio Peralta era un mediomassimo che combattè prima saltuariamente, poi alla fine degli anni 60 in maniera continua combattè tra i massimi. Larry Middleton ebbe il suo miglior momento agli inizi degli anni 70, ma nel 1973 era già praticamente finito. Patterson e Liston erano pugili degli anni 50, principalmente quest'ultimo.


Modificata da Bonavena, 10 set 2018 - 13:41.


#19 bepiros

bepiros

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 606 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 14:25

Quella generazione statunitense contava una serie di pugili di ottimo livello, c'erano quelli che si ispiravano ad Ali, ricordo che quello cui si davano maggiori prospettive era Greg Page, che nei suoi primi match da professionista veramente dette ottime prestazioni, veniva da una carriera dilettantistica prestigiosa vantando una vittoria contro Igor Vysotsky, aveva un bellissimo gioco di gambe, poi calò in maniera rapida e la sconfitta contro Berbick, anche se per me inaspettata, fu legittima. Un altro pugile che ad inizio carriera era visto come prospect interessante era James Broad, all'inizio degli anni '80 Rino Tommasi su canale 5 trasmetteva "La grande boxe" e presentava spesso riunioni con alcune delle giovani speranze dei massimi e Broad faceva una certa sensazione anche se devo dire che ogni incontro lo vedevo più grasso, poi dalla sconfitta contro Marvis Frazier (lessi, abbastanza immeritata) inizio una rapida discesa nella mediocrità, anche se devo dire che contro Damiani nonostante il sovrappeso arrivò davvero ad una incollatura dal nostro pugile.



#20 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 15:04

Sì è vero Greg Page è il pugile da cui più si aspettavano gli americani. Da dilettante lo consideravano il nuovo Ali. Anche da professionista, agli inizi, era quello da cui più si aspettavano grandi cose. Mi ricordo la sconfitta con Berbick. Fu una delusione per tutti. Ma Broad era più esperto ed aveva una sua boxe particolare che creò difficoltà a molti. Ma a dire il vero, quello che si diceva su Page era esagerato. Broad era buono, ma più da dilettante.



#21 bepiros

bepiros

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 606 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 16:18

Un altro pugile che pochi ricordano di quegli anni '80 è Horace Notice, ottimo prospect inglese, era la grande promessa britannica insieme a Bruno, distacco della retina e carriera finita, 16 incontri tutti vinti, non era molto grosso ma aveva mani pesanti, un vero peccato.



#22 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 17:56

Riguardo a Page, nel 1983 era lo sfidante ufficiale al titolo di Larry Holmes per il WBC (campione del modo per la WBA era da poco divenuto Gerrie Coetzee, che aveva tolto il titolo a Michael Dokes) e  minacciarono Holmes che avrebbe perso il titolo se non accettava di incontrarlo. Holmes aveva iniziato la sua parabola discendente dopo il match con Cooney nel 1982 e non voleva saperne di incontrare Page. Nei mesi precedenti aveva incontrato Tim Witherspoon un pugile allora quasi sconosciuto al grosso pubblico, con all'attivo poco più di 10 matches da pro (con una carriera da dilettante inesistente, 6 matches, l'ultimo con Marvis Frazier, perso). All'attivo da pro aveva solo una vittoria di stretta misura ai punti, dal un pugile di valore medio come Snipes. Ebbene Witherspoon per molti dei giornalisti a bordo ring aveva vinto il match. Per questo il WBC disse che avrebbe accettato anche una rivincita con Witherspoon. Ma Holmes disse ancora no e preferì passare gli ultimi 3 anni da campione (della giovane sigla IBF) incontrando tanti signor nessuno. L'IBF era ben contenta di averlo come campione ed accettò tutto. Il WBC lo detronizzò e fece incontrare Page e Witherspoon. Page, favorito, deluse e perse.



#23 bepiros

bepiros

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 606 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 18:27

Si Holmes era un pugile abbastanza in declino ed anche contro Carl Williams vinse per molto poco.



#24 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 18:38

No con Williams vinse solo per i giudici. Quasi tutti i giornalisti a bordo ring avevano avanti Williams alla fine del match. Visti questi problemi che ormai aveva anche con pugili non tra i primi posti del raking decise di incontrare Spinks, pensando di non avere problemi con colui che era allora un mediomassimo naturale. Questo per l'ormai lungo avvicinamento al record di Marciano di 49 vittorie senza sconfitte. Ma perse anche con Spinks, di poco, ma perse. Si fermò a 48! Chissà se avrebbe continuato a combattere se avesse raggiunto le 49 o 50 vittorie consecutive!



#25 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 20:40

Riguardo a Page, nel 1983 era lo sfidante ufficiale al titolo di Larry Holmes per il WBC (campione del modo per la WBA era da poco divenuto Gerrie Coetzee, che aveva tolto il titolo a Michael Dokes) e  minacciarono Holmes che avrebbe perso il titolo se non accettava di incontrarlo. Holmes aveva iniziato la sua parabola discendente dopo il match con Cooney nel 1982 e non voleva saperne di incontrare Page.

Io sapevo che si era rifiutato di combattere Page per una questione di borsa ritenuta povera,tanto che poi combatté Frazier senza titolo in palio per una cifra notevolmente maggiore. Non saprei se dopo il match con Cooney Larry avesse imboccato la parabola discendente, secondo me è avvenuto un paio di anni dopo.
Per quel che riguarda Carl Williams, per me era un buon pugile ma aveva il difetto di avere una mascella di cristallo.

#26 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 21:28

Si dice che, per il motivo che era lo sfidante imposto, la borsa a Holmes fosse esigua. La borsa per Holmes era quella che era stata quasi sempre, non eccessivamente alta. Ma questo era perché lui era un pugile "controllato" da Don King e abitualm ente costui lasciava ai suoi pugili poco più delle briciole di quanto lui intascava. Pochi mesi dopo gli proposero di combattere in South Africa contro Coetzee per la riunificazione del titolo (IBF e WBA) e i questo caso la sua borsa sarebbe stata enorme. Ma Holmes non prese in considerazione la cosa, dicendo che era per questioni razziali. Preferì incontrare Marvis Frazier. Il match era riconosciuto valido per il titolo dall'IBF anche se ci furono molte resistenze alla cosa, dato lo scarso valore a livello mondiale di Frazier. Il WBC non considerò il match come mondiale (Holmes era ancora campione WBC). Il mese dopo il titolo WBC era vacante perchè Holmes dichiarò ufficialmente di non voler incontrare Page. Riguardo il ventilato match con Coetzee, ad esser precisi, era il WBC che non dava il nulla osta al match perché il South Africa era allora uno stato razzista. Ma nel 1984 Holmes non era più campione WBC, ma solo IBF e il problema non si poneva più. Riguardo a Carl Williams, era un discreto pugile, con una buona tecnica, veloce. Ma oltre alle scarse doti come incassatore, non era in possesso neanche di colpi molto efficaci.



#27 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 21:34

Riguardo alla borsa di Holmes per incontrare Page mi ricordo che la cifra si avvicinava ai 3 milioni di dollari. Quella per incontrare Coetzee si parlava di di circa 6 milioni, se non mi ricordo male.



#28 Jack

Jack

    affermato :.

  • Membri
  • StellaStellaStella
  • 580 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 21:39

Scusami, ma l'ibf non lo vinse contro Smith? Mi sembrava che quello con Frazier fosse senza titolo in palio. Ma forse ricordo male.

#29 Bonavena

Bonavena

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 176 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 22:12

No, quando nel dicembre 1983 Holmes decise di infischiarsene del titolo WBC lo fece perchè l'IBF gli aveva garantito che avrebbe continuato a riconoscerlo campione del mondo. L'incontro con Smith era una sua ennesima difesa del titolo conquistato nel 1978 contro Ken Norton. Questa volta con il solo avallo dell'IBF.

Contro Frazier non tutti lo riconobbero come mondiale, ma in quegli anni  era abitudine considerarlo un match mondiale.


Modificata da Bonavena, 10 set 2018 - 22:16.


#30 hey Má

hey Má

    esperto :.

  • Membri
  • StellaStellaStellaStella
  • 1860 Messaggi:

Inviato 10 set 2018 - 22:22

Che pena in quel match i Frazier...




Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi