Vai al contenuto


Oscar

Registrato dal: 23 apr 2004
Non connesso Ultima attività: Privato
-----

Discussioni che ho iniziato

Muhammad Ali

21 ago 2009 - 01:49

Può sembrare banale aprire un topic proprio su Muhammad Ali, ma credo sia una cosa necessaria per poterne parlare liberamente senza ricevere, giustamente, l'invito a rientrare in tema.
Ali è stato un personaggio unico nel mondo della boxe, per cui è difficile parlarne solo pugilisticamente, oltre al fatto che si tratta di un punto di riferimento tale che basta pochissimo per finire a parlare di lui anche in un topic dedicato ai pesi paglia. Credo comunque che sia innegabile che ultimamente ciò abbia portato un certo disordine di diversi topic, quindi per rispetto della comunità credo sia meglio parlarne più ordinatamente in un luogo dedicato, magari incollando qui i "quote" a eventuali post scritti su altri topic ai quali si vuole replicare, qualora si ritenga di non riuscire a restare in tema, e linkarvi questo per invitare l'utente interessato ad approfondire qui il confronto, che sicuramente coinvolgerà la gran parte degli utenti del forum, io fra questi.


Per quanto mi riguarda, Ali è stato uno dei miei idoli, sicuramente il primo per quanto riguarda il pugilato. Un giorno in pieno trasloco, vidi uno scatolone con dei vecchi libri tirati fuori da chissà dove, ce n'è uno in particolare che attira la mia attenzione, titolo: "il più grande" di Muhammad Ali, comperato da mio padre nel 1978. Fu amore a prima vista, me lo sarò letto 4-5 volte e lo consideravo vangelo. Poi allargai i miei orizzonti ad altri pugili e ad altre categorie. Qualche anno dopo i miei genitori di ritorno da una gita domenicale mi portarono in regalo due libretti: "Diavoli e pugni" di Riccardo Signori e "Il Tao di Muhammad Ali" di Devis Miller. Leggendo quest'ultimo scoprii che Ali dopo il ritiro si è rivelato un uomo ben diverso dall'Ali pugile, non avendo più bisogno di alimentare il proprio personaggio. Mi dispiacque molto ad esempio, scoprire che l'episodio della medaglia gettata per orgoglio nel fiume, per sua ammissione, in realtà fu un'invenzione(la medaglia fu semplicemente dimenticata e persa). Imparai così a distinguere l'Ali personaggio dall'Ali pugile, e posso garantire che quest'ultimo non ci ha perso. Tanto per dire, per me è il numero tre di tutti i tempi, anche se so che per alcuni di coloro che ne hanno fatto un idolo questo non basterà a non definirmi un suo detrattore :D

Fazi & Klaus: I 10 Migliori Pesi Leggeri Di Tutti I Tempi

21 ago 2009 - 01:00

Oggi riporto la classifica dei pesi leggeri pubblicata su Boxe Ring nel numero di agosto 1978.
In apertura Fazi parla di qualche inevitabile controversia con Klaus che fra i due era il più propenso a valorizzare maggiormente i campioni del passato.
Principale oggetto della controversia Roberto Duran, allora campione mondiale della categoria.
Come ho detto siamo nel 1978, Fazi parla del calo della qualità media che si avverte rispetto la boxe del passato, ma dice di non averne tenuto conto per quanto riguarda il campione panamense, in quanto la crisi pugilistica coinvolge principalmente Europa e Nord America da dove generalmente provengono individui dai 72 kg in su; mentre il risveglio pugilistico di Centro e Sud America e Asia ha ristabilito l'equilibro fra il passato e l'allora presente per quanto riguarda le categorie inferiori. Inoltre ritiene che gli avversari fino ad allora incontrati da Duran abbiano avuto qualitativamente e quantitativamente lo stesso valore di quelli incontrati da Canzoneri e Ambers, ovviamente presenti in classifica.

Klaus lo convinse comunque ad inserire il panamense più in basso rispetto a quanto avrebbe voluto, in base a un'analisi del contesto sociale che vi riporto per intero:

- Tuttavia Klaus ha fatto notare che le condizioni sociali e ambientali in cui operano i pugili di oggi non sono certamente le stesse in cui ha operato Ambers, esempio tipico dell'epoca, che mangiava quando poteva, dormiva al Central Park e, soprattutto, non godeva di tutti quei benefici non soltanto sanitari che profonde la regolamentazione pugilistica odierna. Così Lou Ambers è prima di Duran -


Come a voler dire che a parità di risultato vince chi l'ha raggiunto affrontando le controversie maggiori.
Personalmente credo sia un aspetto da non sottovalutare in questo tipo di valutazioni in quanto paragonando campioni di epoche diverse trovo giusto tenere in considerazione anche le differenze fra le condizioni di vita delle epoche stesse. Motivo per cui credo che in diversi casi le sane vecchie cronache e biografie possano sopperire laddove non sono arrivate le riprese televisive.

Ad ogni modo ecco la classifica:
1 Benny Leonard
2 Joe Gans
3 Battling Nelson
4 Tony Canzoneri
5 Lou Ambers
6 Freddie Welsh
7 Ad Wolgast
8 Roberto Duran
9 Joe Brown
10 George Lavigne

Cosa ne pensate ad oltre trent'anni di distanza?

Roberto Fazi E Steve Klaus

10 ago 2009 - 12:38

Ho qui davanti a me il Boxe Ring di giugno 1985, il mio numero preferito in assoluto fra quelli di cui sono in possesso. Al suo interno vi è una classifica dei dieci migliori pesi medi di tutti i tempi, stilata da due immensi come Roberto Fazi e Steve Klaus. Ogni nome presente in classifica è accompagnato da una biografia abbastanza esauriente e dal record per intero con nome e cognome di ogni avversario.
In passato su altri numeri erano uscite le classifiche di altre categorie di peso, ma mai in maniera così esaustiva. Questa stessa classifica era stata pubblicata qualche anno prima, molto più sintetica, con biografie di poche righe e record espressi solo nel loro totale.
Su questo numero fu riproposta arricchita di particolari perchè si voleva dare una risposta ai lettori e agli appassionati in generale che si chiedevano se l'allora dominatore della categoria Marvin Hagler meritasse di essere inserito fra i primi dieci di ogni tempo. Tanto per darvi un'idea della mole di informazioni, ad ogni nome furono riservate 2 pagine.

Ecco la classifica:

1 Stanley Ketchel
2 Ray “Sugar” Robinson
3 Harry Greb
4 Mickey Walker
5 Billy Papke
6 Mike Gibbons
7 Jake La Motta
8 Tony Zale
9 Marcel Cerdan
10 Carlos Monzon

Introducendo l'argomento Fazi parla dell'iniziale discordia fra lui e Klaus sulla decima posizione che lui riteneva appartennesse di diritto ad Emile Griffith. Poi Klaus lo convinse che Emile è stato molto più grande da peso welter, e che quindi dovesse essere classificato in tale categoria, dove avrebbe meritato una posizione migliore della decima. Quindi il decimo posto nei medi finì a Carlos Monzon.

In chiusura scrisse la seguente riflessione che mi ha dato lo spunto per aprire questo topic: “Non includo Marvin Hagler nella mia classifica dei primi dieci. Non ne spiego i motivi perchè mi sembrano evidenti. Il lettore che si diverta a questi giochi, esamini il suo record ed esamini quelli degli altri. Se trova qualcuno da togliere per includere il “Meraviglioso” lo faccia. Ma dovrebbe saperne spiegare i motivi.”

Quando parlava di motivi evidenti, si riferiva alle biografie ed ai nomi presenti nei record, come ho già detto inseriti appositamente per questo confonto.

A parte il discorso Hagler, oggi ad oltre vent'anni di distanza, voi chi togliereste da quella classifica? Per inserirvi chi? E con quali motivazioni?

E' Morto Vernon Forrest

26 lug 2009 - 14:39

E' incredibile, anche lui assassinato, sono senza parole.
Quando morì Gatti è stato proprio lui su Facebook a pubblicare i primi agghiaccianti dettagli sulla vicenda, e ora invece apprendo questa terribile notizia.
Riposa in pace Campione.

Auguri Demetrio!

20 mag 2007 - 00:35

Tanti auguri di cuore a Demy che oggi spegne 42 candeline!!! :ador: