Vai al contenuto


Foto

Allenamento Scarso, Ripetitivo O Indispensabile?


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 2 risposte

#1 elringo

elringo

    pivello :.

  • Membri
  • 2 Messaggi:

Inviato 11 nov 2017 - 15:44

Allenamento scarso, ripetitivo o indispensabile? 

Salve a tutti, prima di tutto scusatemi se la mia domanda può essere illogica, ma sono appena iniziato in questo bellissimo sport (circa due messi) ma vorrei sapere se sono per la buona strada.

Il fato che mi porta a sapere le vostre opinioni e che ogni giorno che mi aleno in palestra facciamo le stese cose, CIOe, addominali, cinque riprese vuoto, cinque riprese corda, cinque riprese saco, mai esserzisi rigaurdanti ai riflesi e alle gambe, cosa che nella mia igoranza ritengo siano importantisime, ho 31 anni e ho fato dieci anni tra corsa e nuoto, quindi sono abituato a correre, ma il prof non ci da esersici di corsa da fare, cosa che mi sembra strano visto tutti i benefici che puo aportare ad un pugile, al di la di tutto questo, ogni volta che posso salgo sul ring a fare sparring con uno piu alto e di piu peso di me, ma non ce mai stato nessuno che mi dica cosa sto facendo di svagliato (che sara tutto), ieri ho fatto 5 riprese e lunica cosa che ho sentito dal mio alenatore e stato "schiva i colpi" (??????), secondo voi, e come dice il titolo del mio tema, dovrei continuare con questo tipo di allenamento? cosa potrei fare per migliorare i riflessi da solo? grazie a tutti per la vostra attenzione e spero le sue opinioni!



#2 lordsiren

lordsiren

    introdotto :.

  • Membri
  • Stella
  • 13 Messaggi:

Inviato 11 nov 2017 - 22:32

io sono un tipo che pensa con la propria testa,ma se ai dubbi sulla metodica del tuo maestro parlaci,falle domande e senti cosa ti risponde,il miglior secondo me modo per apprendere la boxe,in palestra,e lo sparring,certo devi potenziarti con altri esercizi,ma fidati combattendo imparerai molto,io non questa fortuna di misurarmi,faccio la parte prearatoria sacco,corda eccc.....ma un buon pugile i riflessi li fa sul ring,ali ballava di gambe,perche era fiero di se stesso,lui era unicoin questo,ma vabbe,tu sei un amatore,il vero pugilato va oltre,tu potrai solo avvicinarti



#3 CorkScrew Punch

CorkScrew Punch

    pivello :.

  • Membri
  • 9 Messaggi:

Inviato 15 nov 2017 - 11:04

Salve ElRingo, parto dicendo che sono un novizio come te avendo il doppio del tuo praticantato nel Pugilato (4 mesi), però, a mio modestissimo parere, vuoi raggiungere troppo in fretta riflessi (variante che cambia anche da persona a persona; non tutti possiederanno riflessi felini) e condizione che si ottengono in anni di pratica. Gli esercizi e le tecniche varieranno con l'aumento della condizione fisica e dellesperienza. Credo è normale un pizzico di ripetitività (almeno i primi tempi). Poi concordo con Lordsiren, cioè se hai dei dubbi esponili al tuo maestro (in fondo sta lì per quello).
Comunque voglio fare un confronto, il mio allenamento prevede riscaldamento leggero (corsa con allinterno linserimento di esercizi di rotazioni braccia e busto, diretti, ganci e montanti e altri esercizi), riscaldamento più pesante con pesi leggeri (lavoriamo su diversi esercizi che coinvolgono tutte le parti del corpo e parecchio sulla forza delle gambe), poi dipende... giorni ci fa eseguire circuiti o lineari o circolari singolarmente o alternato con corda 3 minuti e sacco (3 minuti ma con 15 secondi di diretti o ganci o montanti e 15 secondi di squat, affondi e torsioni busto); altri giorni lavoriamo più sulla fase cardio (molta corda, esercizi a vuoto) condito tutto da addominali di diverso tipo; variante non mutabile è fase maniacale della tecnica sparring con il compagno di turno (il compagno quasi mai lo stesso per non abituarci, confrontandoci con caratteristiche fisiche e tecniche differenti e, cè anche una variante sociale, ci permette di conoscerci tutti senza fare preferenze) e addestramento al sacco, dove ci chiama le combinazioni e noi le scarichiamo contro il sacco. E infine stretching.
Lo sparring sul ring, che qualcuno dei più eminenti frequentatori del sito mi smentisca, sempre a mio parere è troppo azzardata i primi tempi: cioè ti preoccupi dei riflessi, ma i colpi li sai portare correttamente?; si, a volte anche a me mi è stato fatto salire sul ring ma facendo uno sparring leggero e prevalentemente incentrato sullosservazione dellavversario, colpi leggeri e la richiesta del coach di provare a schivare (molte volte il coach mi consigliava, altre ero io a dover tirare le somme dalle bruciature).
Il mio umile consiglio è quello di continuare ad allenarti migliorando i colpi, il lato atletico, lequilibrio (essenziale per un pugile) e di lasciare tempo al tempo; pretendi veramente troppo in soli due mesi di pratica. Poi, se insoddisfatto della fase atletica e il maestro non ti da le giuste delucidazioni, puoi cambiare palestra. Sembra veramente poco ma il rapporto con il proprio maestro è fondamentale: bisogna averne fiducia, lui deve saperti mettere a proprio agio e deve farti amare questo fantastico sport, dove spesso i sacrifici superano le soddisfazioni, oppure non renderai mai al massimo; su questo sono stato fortunato e ad ogni allenamento mi impegno come un disperato e seguo con minuzia ogni sua delucidazione.
Forza compagno! Tifo per te. Diventa un gran pugile.

Modificata da CorkScrew Punch, 15 nov 2017 - 11:32.





Leggono questa discussione 0 utenti

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi